Xenia S.p.A. ha scelto di diventare una Società Benefit.

Scopri »
 

Modello 231

I principi che guidano Xenia nella gestione delle attività aziendali.

I principi generali

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n.231 ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano un sistema di responsabilità amministrativa degli Enti - tra cui le società di capitali - per taluni reati commessi da amministratori, dirigenti o dipendenti nell’interesse o a vantaggio dell’Ente stesso.

L'adozione del modello organizzativo

Al fine di uniformarsi a quanto disposto dal d.lgs. 231/01 e successive integrazioni, per garantire correttezza ed eticità nello svolgimento delle attività aziendali, Xenia ha ritenuto opportuno dotarsi di un proprio Modello Organizzativo di gestione dei rischi, con lo scopo di costruire un sistema strutturato e organico di principi guida, procedure operative e altri presidi specifici, ispirato a criteri di sana gestione aziendale e volto, tra l’altro, a prevenire la commissione dei reati previsti dal Decreto.

L'Organismo di Vigilanza

Con riferimento a quanto sopra e in ottemperanza a quanto previsto dal d.lgs. 231/01, Xenia ha istituito un proprio Organismo di Vigilanza (composto da tre componenti esterni alla Società - Avv. Luigi Pecorario, con funzione di Presidente; Dott. Marco Giuliani e Prof. Francesco De Luca in qualità di componenti), con il compito di vigilare sul funzionamento, sull'efficacia e sull’osservanza delle prescrizioni del Modello Organizzativo da parte di tutti i suoi destinatari, valutando la necessità di eventuali aggiornamenti. La durata in carica dell’Organismo di Vigilanza è di tre anni, fino al mese di febbraio 2022.